shopping-bag 0
Articoli: 0
Totale 0,00
Carrello Cassa

Profilo Club

moreno longo

Frosinone

19° Moreno Longo

Stadio :Stadio Benito Stirpe
Date Of Birth :2017
Capienza :16 227
Tifosi :Tifosi
  • Maurizio StirpePRESIDENTE
  • Moreno LongoALLENATORE
  • 32ROSA
  • 26,4ETA' MEDIA
  • 49,35 mln €VALORE ROSA
  • Punti STAGIONE PRECEDENTE
  • 17GOAL TOTALI
  • 0,7MEDIA GOAL A PARTITA
  • 6GOAL CASA
  • 11GOAL TRASFERTA
  • 6GIOCATORI IN GOAL
  • 43RETI SUBITE
  • 1,8MEDIA RETI SUBITE A PARTITA
  • 99PARATE
  • 81TIRI IN PORTA
  • 91TIRI FUORI
  • 1ESPULSIONI
  • 65AMMONIZIONI
  • 305FALLI FATTI
  • 310FALLI SUBITI
  • 85CORNER A FAVORE
  • 763PALLE PERSE
  • 548PALLE RECUPERATE
  • 159CROSS RIUSCITI
  • 99CROSS SBAGLIATI
  • 10LEGNI SUBITI
  • 5LEGNI COLPITI
  • NoGoals
  • NoCOPPA ITALIA
  • NoSUPERCOPPA ITALIANA
  • NoCHAMPIONS LEAGUE
  • NoCOPPA CAMPIONI
  • NoCAMPIONATO B
  • NoCOPPA DEL MONDO CLUB
  • NoCOPPA DELLE COPPE
  • NoCOPPA UEFA
  • Supercoppa Uefa NoCAPOCCANNONIERE
  • Coppa Mitropa NoPRESENZE IN SERIE A
  • Coppa delle Fiere NoRECORD PUNTI IN A
  • NoSCUDETTI CONSECUTIVI

La storia del Frosinone Calcio

Una squadra di calcio più o meno organizzata nasceva a Frosinone alla fine del 1918 ma l’attività agonistica continuativa prendeva il via nel 1923 con l’inserimento nel campionato di Quarta Divisione della Lega Sud. Nel 1928-29, la squadra disputava il torneo di Terza Divisione con il nome di “119° Legione Camicie Nere” e l’attività calcistica cittadina si vivacizzava con la disputa del “Torneo Rionale” tra le formazioni “Garibaldi”,“Ricciotti”, “S.Giorgio” e “Scalo” che si aggiudicava la manifestazione.

All’ inizio degli anni Trenta, la città vantava due squadre Frosinone A e Frosinone B, che diventavano “Bellator Frusino A” e “Bellator Frusino B”. I colori sociali della squadra erano inizialmente il rosso e il blu,riprendendo la colorazione dello stemma municipale cittadino ma, successivamente, diventavano il giallo e l’azzurro. Il primo campo da gioco si trovava nel quartiere Madonna della Neve, poi si giocava nelle zone di via Cicerone e di via Valle Fioretta mentre l’attuale sito del campo sportivo veniva inaugurato nel 1932 e, per questo, lo stadio viene denominato “Matusa”. Negli Anni Trenta, la “Bellator Frusino” si copriva di gloria sino ad arrivare nel 1934 alla Prima Divisione Nazionale; in questo periodo, spiccavano le figure di Emilio Frongia (presidente), Politzer Lajos (allenatore) e Mario Marchegiani detto “Meazzetta” (mezzala ceduta alla Roma). Nella seconda metà degli Anni Trenta, la “Bellator Frusino” si scioglieva e veniva sostituita dai FF.GG. Frosinone che disputavano tornei di secondo piano a livello interprovinciale. Durante la guerra, i campionati venivano sospesi e la squadra cittadina spariva.

Continua a leggere —>

Contenuto di proprietà di frosinonecalcio.com