shopping-bag 0
Articoli: 0
Totale 0,00
Carrello Cassa

Profilo Club

ballardini

Genoa

13° Davide Ballardini

Stadio :Stadio Luigi Ferraris
Date Of Birth :1911
Capienza :36 599
Tifosi :Tifosi
  • Enrico PreziosiPRESIDENTE
  • Davide BallardiniALLENATORE
  • 27ROSA
  • 25,9ETA' MEDIA
  • 63,50 mln €VALORE ROSA
  • 41Punti STAGIONE PRECEDENTE
  • 30GOAL TOTALI
  • 1,3MEDIA GOAL A PARTITA
  • 15GOAL CASA
  • 15GOAL TRASFERTA
  • 7GIOCATORI IN GOAL
  • 40RETI SUBITE
  • 1,7MEDIA RETI SUBITE A PARTITA
  • 85PARATE
  • 105TIRI IN PORTA
  • 114TIRI FUORI
  • 4ESPULSIONI
  • 59AMMONIZIONI
  • 325FALLI FATTI
  • 285FALLI SUBITI
  • 107CORNER A FAVORE
  • 732PALLE PERSE
  • 588PALLE RECUPERATE
  • 150CROSS RIUSCITI
  • 109CROSS SBAGLIATI
  • 5LEGNI SUBITI
  • 6LEGNI COLPITI
  • 9Goals
  • 1COPPA ITALIA
  • SUPERCOPPA ITALIANA
  • CHAMPIONS LEAGUE
  • COPPA CAMPIONI
  • 6CAMPIONATO B
  • COPPA DEL MONDO CLUB
  • COPPA DELLE COPPE
  • COPPA UEFA
  • Supercoppa Uefa 0CAPOCCANNONIERE
  • Coppa Mitropa 0PRESENZE IN SERIE A
  • Coppa delle Fiere 0RECORD PUNTI IN A
  • 3SCUDETTI CONSECUTIVI

La storia del Genoa C.F.C.

Il Genoa fu fondato il 7 settembre 1893 (quarta squadra italiana più antica per istituzione dopo il Torino Football & Cricket Club, il Nobili Torino e l’Internazionale Torino). Partecipò al primo campionato italiano, durato un solo giorno, l’8 maggio 1898, che vinse. L’anno successivo partecipò nuovamente, ottenendo un nuovo successo, e così l’anno seguente. Fu proprio in quell’anno che il Genoa adottò i colori rossoblu. Non riuscì però a vincere il campionato seguente, venendo sconfitto in finale dal Milan. Comunque, nei tre anni successivi, il Genoa fu nuovamente campione d’Italia. Per il settimo alloro però si dovette aspettare il primo dopo guerra, quando gli venne assegnato il campionato del 1915, interrotto a causa dell’intervento italiano nella prima guerra mondiale con il Genoa in prima posizione del girone finale della Lega Nord. Al ritorno in campo, il Genoa si qualificò secondo nel campionato 1919-1920. 3 anni dopo vinse nuovamente il campionato, e l’annata seguente vinse il suo nono ed ultimo scudetto contro il Savoia di Torre Annunziata.

Al primo campionato di Serie A il Genoa sfiorò lo scudetto qualificandosi al secondo posto. Nella stagione 1933-1934 il Genoa retrocedette in Serie B per la prima volta, ma ritornò in A l’anno dopo. Due stagioni dopo vinse la prima Coppa Italia della sua storia (e fino ad ora anche l’unica).

Dopo l’interruzione dei campionati per via della seconda guerra mondiale, il Genoa tornò a giocare in A, ma senza lo smalto di un tempo: passarono circa 20 anni raggiungendo sempre posti bassi della classifica in A, venendo anche retrocessi in due casi, ottenendo comunque anche due promozioni. Nella stagione 1962-1963 il Genoa vinse la Coppa dell’Amicizia e raggiunse il quindicesimo posto in Serie A. Nel campionato seguentesi piazzò all’ottavo posto e vinse la Coppa delle Alpi. Meno fortunata fu l’annata seguente, conclusasi con la retrocessione in Serie B. Dopo quattro anni in cadetteria, il Genoa retrocesse addirittura in Serie C. Tuttavia, tornò immediatamente in cadetteria e due anni dopo in massima serie. Passò poi alcuni anni scendendo e risalendo di categoria.

Continua a leggere —>

Contenuto di proprietà di Wikipedia.org