shopping-bag 0
Articoli: 0
Totale 0,00
Carrello Cassa

Profilo Club

Udinese

16° Julio Velázquez

Stadio :Stadio Friuli
Date Of Birth :1976
Capienza :25 132
Tifosi :Tifosi
  • Franco SoldatiPRESIDENTE
  • Julio VelázquezALLENATORE
  • 32ROSA
  • 24,7ETA' MEDIA
  • 104,85 mln €VALORE ROSA
  • 40Punti STAGIONE PRECEDENTE
  • 18GOAL TOTALI
  • 0,7MEDIA GOAL A PARTITA
  • 10GOAL CASA
  • 8GOAL TRASFERTA
  • 6GIOCATORI IN GOAL
  • 31RETI SUBITE
  • 1,3MEDIA RETI SUBITE A PARTITA
  • 75PARATE
  • 77TIRI IN PORTA
  • 132TIRI FUORI
  • 3ESPULSIONI
  • 55AMMONIZIONI
  • 300FALLI FATTI
  • 296FALLI SUBITI
  • 91CORNER A FAVORE
  • 830PALLE PERSE
  • 611PALLE RECUPERATE
  • 121CROSS RIUSCITI
  • 79CROSS SBAGLIATI
  • 4LEGNI SUBITI
  • 7LEGNI COLPITI
  • Goals
  • COPPA ITALIA
  • SUPERCOPPA ITALIANA
  • CHAMPIONS LEAGUE
  • COPPA CAMPIONI
  • 2CAMPIONATO B
  • COPPA DEL MONDO CLUB
  • COPPA DELLE COPPE
  • COPPA UEFA
  • Supercoppa Uefa 0CAPOCCANNONIERE
  • Coppa Mitropa 1PRESENZE IN SERIE A
  • Coppa delle Fiere 0RECORD PUNTI IN A
  • SCUDETTI CONSECUTIVI

 La storia dell’Udinese Calcio

Di anni ne ha ben 120, ma non li dimostra. Non è la solita inflazionata frase di circostanza che coniamo per iniziare la storia di uno dei più gloriosi sodalizi calcistici italiani, ma è la doverosa testimonianza dei successi che l’Udinese sta mietendo soprattutto in questi ultimi anni, dopo aver sfiorato il titolo italiano nel 1954-55, dopo aver vinto lo scudetto nel 1896, anche se mai riconosciuto.

Perché? Perché la manifestazione, un torneo a tre (cui parteciparono, la Pg Ferrara, l’Istituto Turrazza di Treviso e, appunto l’Udinese, o meglio la Società Udinese di Ginnastica e Scherma, composta da studenti delle scuole tecniche udinesi, disputatosi a Treviso dal 6 all’8 settembre), non fu organizzato dalla Federcalcio (che fu istituita un anno dopo), bensì dalla Federazione Italiana Scherma. Gli udinesi vinsero entrambi gli incontri, prima con il Treviso, poi in finale con la Spal che fu superata per 2 a 0 con doppietta di Antonio Dal Dan, maestro, capitano della squadra, il pioniere del calcio bianconero. L’anno prima, il 15 settembre 1895, la medesima squadra partecipò al Velodromo “Roma” al Salario ad una gara di esibizione con la Virtus Bologna e spettatore d’eccezione fu il Re Umberto I. Dopo il successo del 1896, a Udine e in tutto il Friuli, il calcio comincia a farsi largo, le discipline principi rimangono la Scherma e la Ginnastica.

Continua a leggere —>

Contenuto di proprietà di udinese.it